Agriturismi in Calabria - Catanzaro e Ionio meridionale
Catanzaro, Propani Marina, Capo Spartivento, Locri, Gerace

Agriturismo calabria
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Catanzaro, capoluogo di regione e di provincia, venne fondata dai Bizantini a rifugio delle popolazioni sfuggite ai Saraceni. Importante per la posizione, che le permetteva di controllare il commercio dello Ionio e del Tirreno, fu conquistata nel 1059 dal Guiscardo, committente del castello e della chiesa di S. Omobono, di cui restano poche tracce. Di fondazione duecentesca è il Duomo, ricostruito completamente come la chiesa del Rosario, di origine quattrocentesca. Da visitare anche la chiesa dell’Immacolata, d’impianto francescano, e il Museo.

Basilica dell'Immacolata Catanzaro - Basilica dell'Immacolata (foto www.comunecatanzaro.it)

Il lungo tratto di costa Ionica, da Propani Marina, pochi chilometri a nord di Catanzaro, fino  Capo Spartivento, è uno dei più affascinanti dello Ionio, con arenili bassi e sabbiosi, stretti tra alte rocce a picco sul mare. Preziosi gioielli d’arte e storia sono gli importanti centri della Locride, che si estende nel su-est della Calabria, tra punta Stilo (comune i Monasterace) e Capo Spartivento (comune di Brancaleone) sulla costa. Le aree archeologiche di Locri Epizephiri e Paulonia, fondamentale testimonianza della cultura della Magna Grecia, sono motivo di grande attrattiva per questa regione. Ma anche borghi come Gerace e Serra San Bruno, con la loro architettura tipicamente medievale e i loro splendidi monumenti, lasciano nel visitatore ricordi indelebili. Tappe obbligate per il visitatore, al quale non resta che l’imbarazzo della scelta fra le tante località che offrono un mare cristallino e la possibilità di percorrere itinerari culturali e ambientalistici, tra fondali ricchi di flora e di fauna marina e antichi borghi dove il tempo sembra si sia fermato.
Da Catanzaro Marina, scendendo verso sud, si incontrano: Copanello (con Squillace poco all’interno), Noverato Marina, Monasterace Marina, Riace Marina, Siderno, Locri, Bovalino Marina, Bianco, fino a Brancaleone Marina, sulla costa dei Gelsomini.
L’area archeologica di Locri Epizephiri si trova a pochi chilometri dalla città di Locri. L'area  si estende per oltre 230 ettari ed è divisa in due settori: la parte pubblica con l'agorà, i templi e altri edifici pubblici, e l’area artigianale, con abitazioni, fornaci e pozzi. Tra gli edifici esterni alla cinta muraria è stato identificato il Tempio di Afrodite (VI secolo a.C) con dentro ben 37 pozzi sacri dove sono stati trovati resti di sacrifici e molti oggetti votivi.
All'ingresso dell'area si trova l'Antiquarium che ospita reperti provenienti dal Museo Civico di Locri e dagli scavi.
All’interno, a una decina di chilometri da Locri, merita una visita la bella Gerace. Fondata intorno all’VIII secolo d.C., la città mantiene intatto il tipico aspetto medievale, con scorci suggestivi e gioielli architettonici, tra cui la splendida cattedrale, ed è immersa in un paesaggio naturale caratteristico e unico. Gerace, nota anche come Firenze del Sud, è ricca di sontuosi palazzi signorili dotati di portali in pietra lavorata da scalpellini locali. Fra i più significativi vi è Palazzo Grimaldi-Serra (di origine seicentesca, ma rifatto nell’Ottocento), Palazzo Migliaccio, Palazzo Candida, Palazzo Arcano, Palazzo Del Balzo. Molte anche le chiese, bizantine, gotiche, normanne, come la Cattedrale. Consacrata per la prima volta nel 1045 e poi nuovamente nel 1222, forse alla presenza dell’imperatore Federico II di Svevia, la cattedrale di Gerace, intitolata all’Assunta, è la chiesa più vasta di tutta la regione. L’edificio conserva linee pure di impianto bizantino, con anche caratteristiche tipiche delle chiese normanne, nonostante lo scorrere del tempo e i terremoti, che hanno portato ad adattamenti e parziali riedificazioni. La semplice facciata presenta linee ispirate al romanico lombardo, con portale a triplice ghiera e monofora al posto del rosone. L’interno di tipo basilicale, molto ampio e dalle linee severe, è suddiviso in tre navate da colonne con fusti e capitelli antichi, in parte provenienti dal sito di Locri Epizephiri.

Gerace Gerace

Agriturismo
Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!