Agriturismi in Sardegna - Golfo di Orosèi e Gennargentu
Orosei, Galtellì, Dorgàli, Santa Lucia

Agriturismo sardegna
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

All’interno chilometri e chilometri di pascoli e rocce, sul mare falesie inaccessibili che sprofondano nell’acqua turchese, dove da poco è ricomparsa la foca monaca. Per questo il tratto di costa del Golfo di Orosèi è entrato a far parte del Parco Nazionale del Gennargentu, istituito per proteggere aquile reali e mufloni.
Orosei è il capoluogo storico dell’omonima Baronia. In posizione arretrata rispetto al mare, ha un centro storico vivace e ben curato, con palazzotti in pietra e calce bianca su cortili lussureggianti. Chiese, archi, spiazzi e scale lo rendono molto gradevole. Fondata probabilmente nel Medioevo, visse il suo momento magico durante la dominazione pisana quando, sotto il dominio dei baroni Guiso, divenne un porto importante con ancoraggi sul fiume Cedrino. Dopo il passaggio agli Aragonesi iniziò la decadenza causata dalla malaria, dalle scorrerie dei pirati e dall’insabbiamento del fiume. Oggi il corso d’acqua si divide, alla foce, in due rami: quello settentrionale entra in un canale artificiale, quello meridionale dà vita allo stagno Su Petrosu, una zona umida dove vivono folaghe, gallinelli, germani e il pollo sultano. Dove l’acqua è più bassa si trovano avocette e cavalieri d’Italia, aironi cinerini e garzette.

Golfo di Orosèi Spiaggia lungo il Golfo di Orosèi (foto www.agraria.org)

A sud di Marina di Orosei, per circa 40 km non sono presenti insediamenti umani: solo insenature cristalline, piccole spiagge bianche, grotte marine e rocce a strapiombo sul mare (Cala Luna, Cala Sisine, Grotta del Fico, Cala Mariolu, Cala Biriola e Cala Goloritzè, dominata da un imponente obelisco naturale alto 114 metri, Patrimonio dell'Unesco dal 1997).
Verso l’interno, a meno di 10 chilometri dal mare, si trova il paese di Galtellì. Nel Medioevo era il centro più importante della regione e sede della Diocesi fino al 1496, come testimonia la chiesa romanica di San Pietro, l’antica cattedrale del XII secolo. Decaduto a causa della malaria e delle incursioni barbaresche, conserva tracce del passato splendore nella Parrocchiale del SS. Crocifisso, che custodisce interessanti statue lignee del ‘500 e del ‘600. Il nucleo centrale è molto bello con palazzotti e case in calce bianca che danno all’insieme un aspetto caratteristico. Una delle escursioni più interessanti nei dintorni di Galtellì porta al Monte Tuttavista lungo una strada sterrata (poi sentiero percorribile solo a piedi) che conduce a Sa Pedra Istampada, la Roccia Forata, un arco scolpito dal vento alto ben 30 metri. In località La Traversa, a 12 km da Galtellì, si trova l’interessante Tomba dei Giganti di Sa Ena ‘e Thomes, suggestivo monumento preistorico con una stele, alta 3 m, scolpita in un unico blocco di granito.
Al centro del Golfo di Orosei, ma qualche chilometro all’interno, si trova Dorgàli, sorta su un costone roccioso che scende dal monte Bardia. Centro agricolo e pastorale, presenta vecchie costruzioni edificate con la scura roccia vulcanica. Molte le chiese dell’abitato, tra queste San Lussorio, la Madonna d’Itria, la Maddalena e la Parrocchiale di Santa Caterina. In paese si può visitare l’interessante Museo Archeologico che raccoglie un importante collezione di reperti di epoca nuragica, punica e romana.
A nord di Orosei si trovano alcuni interessanti centri abitati, sia all’interno tra campagne coltivate e alture rocciose ammantate da euforbie e lentisco, sia lungo la costa, come il piccolo borgo di pescatori di Santa Lucia, dominato da una torre spagnola.

Porceddu allo spiedo Porceddu allo spiedo, specialità sarda che ci può gustare in molti agriturismi

Agriturismo
Agriturismo Orvile

Agriturismo Orvile
Cucina tipica sarda con prodotti dell'azienda. Dispone di camere singole e doppie e offre trattamento con prima colazione, mezza pensione e pensione completa .

Tel. 338 1452459
Sito web: www.agriturismorvile.com
E-mail: [email protected]

Agriturismo Don Ballore

Agriturismo Don Ballore
I piatti tipici sardi vengono preparati utilizzando prodotti dell'azienda agricola. Dispone di sette camere doppie, tutte con bagno proprio, e arredate in elegante stile sardo.

Tel. 347.055.44.31
Sito web: www.agriturismodonballore.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!