Agriturismi in Emilia Romagna - Cesena e Valle del Savio
Cesena, Valle del Savio, Bagno di Romagna, Riserva di Sassofratino

Agriturismo emilia-romagna
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Cesena è famosa per essere la città della piadina e della Biblioteca Malatestiana. Quest’ultima è l’unico monumento umanistico-conventuale al mondo ancora intatto nella struttura, negli arredi e nel patrimonio librario. Fu costruita come biblioteca pubblica da Malatesta Novello tra il 1447 e il 1452 all’interno del complesso, poi trasformato e parzialmente demolito, del convento dei Minori di San Francesco, oggi inglobato in un vasto edificio neoclassico di inizio Ottocento. L’interno della biblioteca è straordinario, con pianta basilicale a tre navate, e preziosissimi sono le centinaia di codici miniati, molti risalenti al XIII secolo. Altri monumenti che offre la città di Cesena sono: il Palazzo del Ridotto, Il Palazzo Comunale, la chiesa di S. Domenico, la Rocca Malatestiana, la Cattedrale, il Teatro Bonci e il santuario della Madonna del Monte.

Rocca Malatestiana a Cesena Rocca Malatestiana - Cesena (foto www.ing2.unibo.it)

Da Cesena si imbocca la valle del Savio, un’altra valle di passaggio tra Pianura padana e Italia centrale, in cui predominano paesaggio agricolo e borghi arroccati. La sua importanza nell’antichità è testimoniata dalle origini dei due centri maggiori: Sàrsina, città natale del celebre commediografo romano Plauto, è di fondazione umbra; Bagno di Romagna è romana. Quest’ultima, oggi rinomata  località termale e turistica, è  circondata dal "Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna". Il verde, la serenità, la purezza degli si aggiungono ai benefici delle acque termali: tre moderni stabilimenti ne esaltano infatti le antiche qualità terapeutiche con una offerta tra le più ampie in Italia, che comprende anche centri di bellezza & benessere, beauty farm e centri fitness.
Il territorio è vario, ben conservato, stimolante, ricco di storia, di arte, di monti e foreste, di valli abbandonate, di laghi. Nell’area si trovano numerosi e accoglienti strutture agrituristiche, dove si possono vivere vacanze immersi nel verde e gustare i prodotti tipici della zona. Questo territorio è da sempre terra di passaggio di pellegrini, mercanti ed eserciti, ma anche terra di scambio e d'incontro tra popoli e culture, ove si sono susseguiti Umbri, Romani, feudatari, monaci, granduchi. Infatti, i primi stanziamenti umani nel territorio dell'alta valle del Savio risalgono alla preistoria: reperti rinvenuti a Rio Salso, S. Silvestro, Moia, Lama, Selvapiana e Passo Serra documentano la frequentazione dell'uomo fin dall'eneolitico e dall'età del bronzo, attratto dalla presenza dell'acqua e dalla conformazione del luogo che permetteva rapidi contatti con le vicine valli del Tevere, Arno e Bidenti.
Bagno di Romagna é il più esteso comune dell'Appennino romagnolo e il suo territorio comprende foreste secolari, montagne e colline, torrenti, fiumi e laghi, spazi naturali ricchi di flora e fauna, importanti fenomeni geologici e geotermici come le acque termali.
Posto tra l'alta valle del Savio e le alte valli dei Bidenti, é delimitata a Sud dal crinale dell'Appennino, che segna il confine con la Toscana e da cui si dipartono valli parallele, solcate da fiumi che scendono all'Adriatico. La parte più pregiata ed incontaminata, cioè la Foresta della Lama e la Riserva naturale integrale di Sassofratino, é inserita nel "Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna", mentre altri 760 ettari formano l'"Area Wilderness del Fosso del Capanno".
E, infine, la cucina, povera ma ricca di personalità. Infatti l'autoconsumo, vitale per l'economia di questa zona montana, ha originato una cucina semplice e sobria, strettamente legata alle stagioni ed ai prodotti della terra, del bosco, dell'allevamento. Costretta ad ottenere il meglio da quanto aveva a disposizione, ha imparato dalla lunga dominazione toscana a sfruttare in modo raffinato ogni prodotto, anche il più umile e povero.

Foresta della Lama Foresta della Lama (foto www.cmcesenate.fc.it)

Agriturismo
Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!