Agriturismi in Emilia Romagna - Valle del Samoggia e del Reno
Casalecchio di Reno, Monteveglio, Castel d'Aiano, Porretta Terme

Agriturismo emilia-romagna
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Due valli, quella di Samoggia e del Reno, ricche di storia e bellezze paesaggistiche, sulle pendici appenniniche del Bolognese.
La valle di Samoggia inizia dalla Pianura Padana con dolci colline verdi di vigneti e frutteti, castelli e medievali abbazie, vini e prodotti della terra. Un viaggio da godere nelle diverse stagioni dell'anno: in primavera per apprezzare la festosa fioritura dei ciliegi, in state per assaggiare i frutti e assaporare i vini dei colli bolognesi, in autunno per gustare i prelibati piatti a base di tartufo e castagne. Da vedere l'Eremo di Tizzano a Casalecchio di Reno, le ville e i palazzi di Zola Predosa, la  possente rocca di Bazzano, il borgo fortificato di Monteveglio, il Castello di Serravalle, le case-torri di Castel d'Aiano.

Appennino Bolognese Appennino Bolognese (foto www.jaconatura.it)

Addentrandoci più verso l'interno, lungo la via Porrettana, si possono scoprire antichi ponti risalenti all'XI-XII secolo, antichi borghi di montagna e percorrere le strade dell'antichissima Misa, città etrusca del IV-V secolo a.C. Non può mancare una visita al Sacrario di Marzabotto, a memoria della folle brutalità nazifascista che colpi queste tranquille montagne. “Il più vile sterminio di popolo”, così Salvatore Quasimodo definì la strage consumata nel 1944 nel territorio di Marzabotto, Monzuno e Grizzana Moranti, quando le truppe naziste massacrarono per rappresaglia civili innocenti: 142 anziani, 216 bambini, 316 donne e 5 sacerdoti. Marzabotto ha elaborato la sua profonda ferita: il Parco storico di Monte Sole è un luogo di memoria, nonché sede della Fondazione Scuola di Pace. Il borgo, che risale al ‘700, assunse una sua fisionomia nel secolo successivo. Ma poche centinaia di metri fuori dal paese, si incontra una città molto antica, che fa di Marzabotto l’area archeologica più interessante di tutta l’Emilia-Romagna. Il Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria e la circostante area archeologica permettono di scoprire gli scavi di un’antica città etrusca abitata dal VI alla metà del IV secolo a.C. (quando arrivarono i Galli Boi).
Infine, Porretta, famosa per le sue terme fin dall'epoca romana, da cui è visibile la mole trapezoidale del Cono alle Scale (1.945 m), la più alta vetta della provincia d Bologna, meta di escursioni in estate e frequentatissima stazione sciistica in inverno. Il territorio è tutelato dal Parco Naturale Corno alle Scale, ricco di boschi e corsi d'acqua, che formano numerose cascate, come quelle del Dardagna, serie di salti d'acqua nel folto di una faggeta.
Il centro termale di Porretta è probabilmente la più bella località della valle del Reno, le cui acque erano già note nel Medioevo, quando la cura del corpo e delle malattie era affidata all'efficacia delle cure termali. A pochi chilometri da Porretta, merita una visita la frazione di Castelluccio, che domina, da un crinale a 810 m di altezza, tutte le valli circostanti. All'entrata del paese si trova il Castello Manservisi, la cui denominazione ufficiale è "Castello Vecchio", la cui costruzione originaria risale al XVI secolo. Procedendo oltre il paese in direzione Pennola (un piccolo borgo montano) e lasciata la strada asfaltata ci si incammina nella faggeta verso il Santuario della Madonna del Faggio. Da oltre due secoli si rinnova attorno all'immagine della Beata Vergine venerata nel Santuario, piccola e solitaria chiesa costruita a cavallo fra il territorio del Porrettano e quello del Belvedere, un fenomeno devozionale ancora oggi molto vivo.
A piedi, in bicicletta o a cavallo è possibile seguire percorsi lungo i quali le aziende agricole mettono i vendita i loro prodotti tipici e biologici (miele, carne di Romagnola, salumi, formaggi, ortaggi, frutti di bosco, patate e castagne), mentre gli agriturismi offrono i piatti della cucina tradizionale, molto legata al tartufo.

Cascate del Dardagna Cascate del Dardagna (foto (foto www.jaconatura.it)

Agriturismo
Agriturismo Ca' di Malfolle

Agriturismo Ca' di Malfolle
E' situato a 460 m s.l.m., in posizione dominante con vista panoramica sulla Valle del Reno e sul Parco Storico e Naturale di Monte Sole - Camere, ristorante e corsi di cucina.

Tel. +39 051 931639
Sito web: www.cadimalfolle.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo Rio Verde

Agriturismo Rio Verde
Il presidio del territorio, il recupero delle tradizioni locali ed il riportare alla luce la storia del luogo sono elementi imprescindibili della nostra attivitą - Fattoria didattica.

Tel. 335.7457206
Sito web: www.agriturismorioverde.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!