Agriturismi nel Lazio - Ciociaria Orientale e Meridionale
Arpino, Sora, Ceprano, Pontecorvo, Cassino, Montecassino

Agriturismo lazio
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

La Ciociaria è un territorio di estensione non perfettamente definita (in provincia di Frosinone), il cui nome deriva dall'uso di un'antichissima calzatura detta ciocia (una specie di sandalo), la quale, peraltro, non è esclusiva della zona, ma è presente, sia pure con qualche differenza, in altre aree rurali italiane e in certe parti della penisola balcanica. Maestosi boschi di faggi, piante resinose, castagni, querce, frassini e carpini ricoprono gran parte di queste zone montuose. La Ciociaria offre molte attrattive per gli appassionati della natura, come l'oasi del lago di Posta Fibreno, il Parco naturale della Selva di Paliano, il lago di Cardito, la pineta di Vallerotonda, il lago di Canterno, il castagneto monumentale di Terelle, le grotte di Pastena e di Collepardo, le cascate del fiume Liri ad Isola del Liri. Paesaggi stupendi si possono ammirare ancora nei vari paesi che conservano intatte tutte le tradizioni e le caratteristiche dei centri rurali di una volta, arroccati sui colli o sulle asperità ai piedi dei monti della Ciociaria, o in vicinanza delle valli percorse dai fiumi Amaseno, Aniene, Melfa, Rapido, Sacco e Liri.
Arpino, situata nell'ampia fascia di colli a oriente della Valle del Liri, è una cittadina ricca di memorie storiche e interessante per importanti avanzi antichi. Fu un importante centro volsco, poi probabilmente dei Sanniti, ai quali la tolsero, nel 305 a.C., i Romani. Il centro si allunga su una dorsale che congiunge le due eminenze di un colle, delle quali quella a ovest, coperta da una parte della città medievale e moderna, si eleva soltanto a 490 m, mentre quella a est, sulla quale si arrampica fino a una certa altezza il resto della città, giunge ai 627 m; ivi era, e se ne vedono tuttora gli avanzi, l'acropoli e vi sorge l'abitato di Civitavecchia, che deve essere visitato. Il circuito delle mura in opera poligonale, di cui restano molti tratti, era di circa 3 km e comprendeva anche aree abitate solo in alcuni periodi. Incerta è la datazione delle mura, e ora sono ritenute successive alla conquista romana dl 305 a.C. Le mura sono dette anche ciclopiche per la grandezza dei massi con cui sono costruite. Tra le chiese ricordiamo quella di S. Michele Arcangelo (sec. X). Nella chiesa di S. Maria di Civita (sec. Xl) è custodita la statua lignea dell'Assunta (sec. X-XI), particolarmente venerata dagli arpinati, che viene portata in processione la mattina del 15 agosto. Il Monastero di S. Andrea Apostolo è uno dei più antichi monasteri di clausura benedettini della zona.
A pochi chilometri, Sora, il magiore centro della valle del Liri, moderna cittadina posta ai piedi del brullo Monte San Casto, ai margini di na fertile conca. E' capoluogo di un ricco comune agricolo, interessato anche da insediamenti manifatturieri e parte dell'agglomerato industriale Sora-Isola del Liri. Tra le vestigia del suo antico passato troviamo il Santuario rupestre del Dio Silvano (sec. II d.C.), le mura poligonali e i resti del Castello di S. Casto (sec. XI) e il Ponte Marmone (sec. I a.C.), non distante dall'Abbazia di S. Domenico.

Arpino Arpino (foto www.abbuffone.it)

Ceprano, situata presso l'antica Via Latina, occupa un posto importante in un'area di grande interesse per la storia e la topografia dell'Italia antica. A ceprano sarebbe infatti da collocare Fregellanum, ricordata nell'Itinerario di Antonino, sorto dopo la distruzione di Fregellae nel 125 a.C., centro che sarebbe invece nel vicino pianoro di Opri tra Ceprano e Isoletta. Situata in un'ansa del fiume Liri, è oggi sede di uno degli agglomerati industriali dell'area di sviluppo della provincia di Frosinone. In parte nel territorio di Ceprano sorge il parco archeologico dove sono in corso scavi per riportare alla luce l'antica Fregellae e molti reperti sono custoditi nel locale museo. Da visitare anche la chiesa di S. Antonio Abate (sec. XVI), capolavoro monumentale recentemente restaurato insieme al caratteristico convento.
Pontecorvo è una cittadina composta da due nuclei, uno, Civita, su una terrazza a sinistra del fiume Liri, l'altro, Pastine, di più recente formazione, disteso in piano sull'opposta sponda del fiume. Deve il suo nome al "pons curvus" sul fiume Liri, ma forse anche al simbolo benedettino del corvo, nel periodo di soggezione a Montecassino. Dalla distruzione della guerra si è salvato il borgo di S. Stefano con la tipica porta medioevale.
Cassino è una città dall'aspetto moderno situata sul fiume Rapido, affluente del Liri. E' stata ricostruita dopo la seconda guerra mondiale a breve distanza dal vecchio centro (che si trova proprio alla base del colle su cui sorge la celebre Abbazia di Montecassino), totalmente distrutto nel corso delle operazioni belliche. Sopravvissute alla guerra, tracce dell'epoca imperiale romana si trovano nella zona archeologica. Tra queste i resti dell'Anfiteatro e il Sepolcro di Ummidia Quadratilla (sec. I d.C.), il Teatro di età augustea e le Terme Varroniane.

Abbazia di Montecassino Abbazia di Montecassino

L'Abbazia di Montecassino, la casa madre e la più insigne delle abbazie benedettine, uno dei più famosi monasteri della cristianità, fu fondata nel secolo VI da San Benedetto. Le sue grandiose costruzioni, risorte dopo la distruzione subita nell'ultima guerra, occupano la cima del monte che domina Cassino e la sua pianura. Gli edifici dell'abbazia formano un grande rettangolo irregolare (175 m x 122 m), entro il quale si articolano i chiostri, la chiesa e il monastero vero e proprio.

Agriturismo
Agriturismo La Selva

Agriturismo La Selva
Circondato da uno splendido paesaggio, situato in una valle soleggiata ai piedi dell'Abbazia di Montecassino. Camere con aria condizionata e ristorante con cucina tipica della Ciociaria.

Tel. 0776.302815
Sito web: www.agriturismolaselvacassino.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo Al Falzarago

Agriturismo Al Falzarago
Ospitiamo fino a 50 coperti nella nostra sala rivestita completamente in legno, in un perfetto clima rustico e rurale, perfettamente integrato all'ambiente che lo circonda - Bed&Breakfast.

Tel. 329 2015779
Sito web: www.agriturismoalfalzarago.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!