Agriturismi nelle Marche - Camerino e dintorni
Camerino, Tolentino, Piòraco, Monti Sibillini

Agriturismo marche
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Situata in posizione elevata lungo la valle del Chienti, immersa in un suggestivo paesaggio montano, si trova l’antica cittadina di Camerino. Eletta da Carlo Magno capoluogo della marca che si estendeva dall’Appennino all’Adriatico, fu poi capitale del ducato dei Da Varano per oltre tre secoli. L’antico studium nato agli inizi del ‘300, divenne Università nel 1727. Costruita in arenaria, Camerino ha subito vari terremoti ed è stata duramente ferita dall’ultimo sisma avvenuto nel 1997. I lavori di risanamento hanno restituito quasi completamente alla città la sua bellezza. Da visitare, la Rocca, eretta da Cesare Borgia intorno al 1503, della quale resta il mastio quadrato e i torrioni cilindrici. Da qui si può gustare un magnifico il belvedere con vista quasi a 360° fino ai monti Sibillini. Altri monumenti sono il Duomo, il Palazzo Vescovile, il Palazzo Ducale, il Convento di San Domenico, il Museo Civico e la Pinacoteca G. di Giovanni.

Camerino Camerino

A Tolentino assolutamente da visitare la basilica dedicata a San Nicola da Tolentino, uno dei santuari più importanti dell’Italia centrale. San Nicola da Tolentino (1245-1305) fu frate agostiniano, taumaturgo e grande predicatore. Visse nel convento dei frati Eremitani di San Agostino nella città dal 1275 fino alla morte.

Camerino Cappellone di San Nicola - Tolentino

Diversi sono i borghi appollaiati sulle colline che circondano Camerino. Tra i tanti, Piòraco, sorto allo sbocco di una gola e immerso in un ambiente naturale intatto. Di origine romana, è oggi luogo di villeggiatura, ideale per fare piacevoli passeggiate. All’entrata del paese si può vedere un antico ponte romano, il ponte Marmone. In piazza Leopardi sorge la bella chiesa di San Francesco, risalente al ‘300, con un bel chiostro affrescato Partendo dal paese è possibile percorrere il sentiero Vurgacci, un facile percorso naturalistico che permette di visitare la suggestiva gola di Piòraco.
A sud di Camerino, tra Marche (province di Macerata e Ascoli Piceno) e Umbria, i monti Sibillini sono un’ampia zona protetta dove scoprire affascinanti paesaggi, stazioni termali, piccoli borghi medievali, praticare Sporta e organizzare escursioni immersi nella natura. Una lunghezza di 40 chilometri per 70.000 ettari di territorio, innumerevoli cime, 20 delle quali superano i 2000 metri di quota (la vetta più elevata è il monte Vettore, con 2476 m), spartiacque fra il mar Tirreno e l’Adriatico, alpeggi, pascoli, torrenti, cascate, più di 2.000 specie di piante, una ricchissima fauna e centinaia di chilometri di sentieri: questi i dati sufficienti a descrivere il Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Parco dei Monti Sibillini Parco Nazionale dei Monti Sibillini (foto www.scienzedellanatura.uniba.it)

Agriturismo
Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!