Agriturismi nelle Marche - Fabriano e le Grotte di Frasassi
Fabriano, Grotte di Frasassi, Sassoferrato

Agriturismo marche
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Fabriano sorge in una conca circondata dai monti del versante orientale dell’Appennino umbro-marchigiano. Il suo nome è storicamente legato alla fabbricazione della carta  più pregiata e all’invenzione della filigrana, un’impronta effettuata sulla carta e visibile in controluce. Iniziata tra il 1100 e il 1200, l’industria fabrianese della carta si sviluppò nel ‘300 e ‘400.
Ma Fabriano è soprattutto una bella città, che ha conservato la struttura medievale, tutta raccolta attorno alla piazza centrale del Comune, ricca di monumenti e di affascinanti scorci, nei quali predomina spesso la calda tonalità del mattone rosso. Questa piazza di forma quasi triangolare è il cuore della città e offre una visione scenografica dei più importanti palazzi cittadini: il Palazzo del Podestà (risalente al 1255), la grande fontana rotonda detta Sturinaldo, il Palazzo Comunale, lo spettacolare loggiato di San Francesco e il Palazzo Vescovile. Meritano una visita anche il Teatro Gentile, l’Ex Ospedale di Santa Maria del Buon Gesù, il Duomo di San Venanzo, la Pinacoteca Civica Molatoli, il Museo della Carta e della Filigrana, il Deposito attrezzato delle Opere d’Arte.

Fabriano Fabriano (foto www.countryhotelsassoferrato.it)

A una quindicina di chilometri da Fabriano si trovano le spettacolari grotte di Frasassi. Situate all’interno della gola omonima solcata dal fiume Sentino, sono state aperte al pubblico nel 1974 e oggi il percorso attrezzato, facile e accessibile, si snoda per circa 1600 metri: un viaggio straordinario ed emozionante nelle viscere della terra, tra stalattiti e stalagmiti, grotte e imponenti cavità naturali. Secondo gli esperti si tratta di una delle aree speleologiche più importanti d'Europa. Le pareti sono ricoperte di concrezioni cristalline di eccezionale trasparenza e varietà di forme e di colori, cui si deve un paesaggio irreale che non finisce di stupire lo spettatore, continuamente sollecitato da nuovi scenari e colpito dalla grandiosità delle sale: l'abisso Ancona è alto 240 m e lungo 180.
Nelle vicinanze delle Grotte di Frasassi, a più di 200 metri di altitudine, sorge la suggestiva chiesa romanica di San Vittore delle Chiuse. Edificata nell’XI secolo, ha una struttura semplice ed elegante, con pianta a croce greca iscritta in un quadrato, sormontata da una torre e da un campanile. E’ uno dei monumenti romanici più significativi della regione. A destra della facciata sono visibili i resti dell’antico convento.
A breve distanza da Fabriano, nei pressi del torrente Sentino, il grazioso e antico borgo di Sassoferrato. Dell’antica Sentinum romana rimangono resti di strade lastricate, ruderi di mura e fondamenta di palazzi, protetti dall’area archeologica. Il paese vive una netta dualità fra parte nuova, il moderno Borgo e, nucleo antico, il Castello: qui, nella parte medievale, sono concentrati i luoghi di maggior interesse: i resti della rocca, edificata nel 1368 per volere del cardinale Egidio Albornoz; il Palazzo dei Priori, del XIV secolo, più volte rimaneggiato e restaurato, sede del Museo Civico e il Palazzo Oliva, del ‘400. Di grande interesse sono la chiesa di San Francesco e il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari.

Grotte di Frasassi Grotte di Frasassi (foto http://diamante.uniroma3.it/hipparcos/)

Agriturismo
Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!