Agriturismi in Piemonte - Torino e dintorni
Torino, Stupinigi, Rivoli, Moncalieri, Carmagnola, Chieri, Santena

Agriturismo piemonte
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

La città di Torino è molto estesa e presenta un tracciato viario regolare. Impressiona, vedendola dall’alto, la linearità delle strade. Il cuore è piazza Castello dove si affacciano Palazzo Madama e Palazzo Reale. Da qui si dipartono via Po, che conduce verso est alla sponda del fiume, e via Roma, che taglia in direzione sud piazza San Carlo, sfiorando i musei principali del centro. Via Garibaldi si inserisce nella città, che conserva l’aspetto del decumano romano, proseguendo dritta verso ovest e lasciandosi alle spalle molte chiese e piazzette dal fascino particolare. Ai margini del centro storico ci sono le due stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Susa.
Il Duomo è l’unico edificio religioso rinascimentale della città. Fatto costruire da Meo del Caprino per volere del cardinale Domenico della Rovere nel 1491-8, conserva, dal 1587, la Sacra Sindone. La Mole Antonelliana era destinata in origine a diventare la sinagoga della comunità ebraica e la sua costruzione, affidata ad Alessandro Antonelli,  fu iniziata nel 1863. Il progetto iniziale fu ampliato divenendo più costoso e così la Mole fu ceduta al Comune che la completò nel 1889. Da allora il caratteristico profilo è divenuto simbolo di Torino. Dopo aver ospitato il primo Museo del Risorgimento, oggi è sede del Museo Nazionale del Cinema, un museo verticale unico al mondo.
Altra straordinaria attrattiva della città è il Museo Egizio, creato nel 1824 da Carlo Felice di Savoia con l’acquisto di 8.000 pezzi della raccolta di Bernardino Drovetti. E’ il più completo museo egizio al mondo dopo quello del Cairo. Le sue collezioni, ospitate nell’imponente palazzo barocco in laterizi dell’Accademia delle Scienze (1678), si sono enormemente arricchite nell’ultimo secolo, in particolare grazie alle campagne della Missione Archeologica Italiana di Ernesto Schiapparelli e del suo continuatore Giulio Farina (1903-1937). Oggi sono più di 30.000 i reparti, inseriti in un suggestivo percorso didattico attraverso religione, arte e vita quotidiana ai tempi dei faraoni.
Tantissimi i musei, i palazzi, le chiese, i castelli, le ville e i parchi che rendono ricca e stimolante la visita alla città.

Torino Veduta panoramica di Torino (foto www.corriereuniv.it)

Grazie al grande fiume Torino può vantare enormi spazi verdi proprio in pieno centro storico. Durante l’Ottocento la zona lungo il fiume si è arricchita di simboli architettonici come il ponte Vittorio Emanuele II, la neoclassica chiesa della Gran Madre e la ricostruzione del Borgo Medievale. A testimoniare la forte attrazione del Po c’è il gran numero di torinesi che si riversano ai Murazzi e nel parco del Valentino per trascorrere le serate primaverili ed estive.
Molte attrattive si trovano anche fuori dal centro storico e nei dintorni. Torino infatti so è sviluppata e ingrandita enormemente durante il secolo scorso. Oggi alcune zone decentrate si sono arricchite di importanti istituzioni culturali e mussali come nel caso della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di via Modane e la Pinacoteca Agnelli del Lingotto. Rimanendo ancora a Torino non si può non approfittare della vista panoramica di Superga, collina a 669 metri di altezza, collegata visivamente con il Castello di Rivoli.
Nei dintorni di Torino si trovano sontuose dimore e castelli fatti costruire dalla dinastia sabauda dal XVII al XIX secolo. Questi luoghi, solitamente circondati da vasti parchi, erano destinati alle battute di caccia e agli svaghi dei monarchi e della corte. Intorno alla città, sorgono come corona Venaria, Stupinigi, Rivoli, Moncalieri; più lontane Racconigi e Agliè.
Nelle vicinanze del capoluogo sorgono importanti centri agricolo-industriali, tra i quali Carmagnola, Chieri, Santena, Settimo Torinese.

Stupinigi Palazzina e Parco di Stupinigi (foto di Fabio Luino www.mepiemont.net)

Agriturismo
Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!