Agriturismi in Sicilia - Da Centuripe ad Agira
Centuripe, Regalbuto, Agira, Nicosia

Agriturismo sicilia
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Centuripe (EN), noto anche come "il balcone di Sicilia" per i panorami che offre, fu un importante centro in epoca greco-romana; distrutto da Federico II, venne poi ricostruito nel XVI secolo. Sorge a cavallo di una formazione montuosa disposta a stella ad un'altitudine di 733 metri, da cui si spazia a 360 gradi intorno con una serie di panorami mozzafiato ed una splendida visione del versante occidentale dell'Etna. Oggi è un importante centro agricolo, ricco di agrumeti, oliveti e mandorleti, le cui fioriture, all'inizio della primavera, contrastano con la cima del vulcano ancora innevata. Da vedere il Castello di Corradino e i resti del mausoleo romano, e il Museo Archeologico Comunale, che rappresenta una delle più importanti esposizioni di reperti romani della Sicilia, e conserva numerosi esempi di vasellameria e soprattutto pregiate sculture d'età imperiale.
Regalbuto (EN) sorge su una collina a 525 m di altitudine. Il suo territorio è popolato fin dal Paleolitico, come testimonia il ritrovamento di reperti fossili ed utensili del paleolitico e del neolitico siciliano. Regalbuto naque in epoca musulmana. Distrutta nel 1261 dai Centuripini, l'anno dopo Regalbuto venne ricostruita, dove sorge adesso, dal re Manfredi. Da vedere il Palazzo Comunale, la Chiesa di San Rocco, la Chiesa Madre e quella di Santa Maria del Carmine. A poca distanza dal centro abitato, la diga di Pozzillo, ottenuta dallo sbarramento del fiume Salso e ultimata nel 1959, ha originato un vasto bacino artificiale con una capacità totale di 150.000.000 di metri cubi.

Regalbuto - Palazzo Comunale Regalbuto - Palazzo Comunale (foto www.comune.regalbuto.en.it)

Proseguendo in direzione Enna si incontra Agira (EN) che sorge arroccato su diverse alture. L'antica città sicana di Agyron, colonia greca dal 339 a.C., diede i natali allo storico Diodoro Siculo, vissuto nel I sec. a.C. Ha conservato l'impianto urbanistico arabo, con chiese di origine normanna e palazzi nobiliari dai portali arabeggianti. Da vedere la chiesa di Sant'Antonio, la chiesa di Santa Maria del Gesù e quella di San Salvatore con il campanile a piastrelle maiolicate.
A nord di Agira, sempre in provincia di Enna, troviamo Nicosia, antica città posta a circa 700 metri di altitudine, dove in epoca araba confluivano le antiche tre 'valli' in cui era divisa amministrativamente la Sicilia: Val Demone, Val di Noto e Val di Mazara. Autentica città d'arte, Nicosia racchiude, fra le pieghe del suo tessuto urbanistico, un vasto patrimonio d'arte e di cultura, fatto di chiese, palazzi, vicoli e case che si abbarbicano quasi a grappolo lungo i colli rocciosi del Castello, del Salvatore, di Monteoliveto e dei Cappuccini.

Lago di Pozzillo Vista del Lago di Pozzillo e dell'Etna da Agira (foto Mario Caramanna www.agyrion.it)

Agriturismo
Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!