Agriturismi in Sicilia - Monti Iblei
Caltagirone, Vizzini, Palazzolo Acreide, Pantalica, Lentini

Agriturismo sicilia
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

I Monti Iblei sono una catena collinare (il punto più elevato è il Monte Lauro, 986 m) situata nella parte meridionale della Sicilia, compresa tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Il paesaggio, di solito brullo, acquista in primavera splendidi colori, creando uno scenario di rara e selvaggia bellezza.
Caltagirone (CT) sorge a 611 metri su un rilievo dei Monti Erei che dal centro dell'isola si sviluppano verso sud-est, saldandosi proprio qui con gli Iblei. La città si estende sulle pendici a mezzogiorno di tale altura, avendo nel tempo inglobato la collina di San Giorgio a levante e poi quella adiacente di S. Francesco d'Assisi a cui fu collegata nel XVI secolo da un grandioso ponte. Città dalle origini antichissime, è famosa per la lavorazione della ceramica, con una tradizione millenaria. Qui sono state rinvenute ceramiche preistoriche e i vasai di Caltagirone erano famosi in tutto il mondo medievale. E' ricca di monumenti, tra cui il Duomo di San Giuliano, la chiesa di Sant'Agata, la chiesa di San Francesco d'Assisi, la chiesa di Santa Maria del Monte, il convento di Sant'Agostino, il Municipio, il Palazzo Senatorio, il Giardino della Villa, il Museo Civico e quello della Ceramica, la scalinata di Santa Maria del Monte. Quest'ultima, grazie alla sua maestosità architettonica e bellezza artistica, costituisce il monumento emblematico della Città di Caltagirone. Ha un percorso rettilineoed è composta da 142 gradini ornati da ceramiche policrome; venne costruita nel 1608 per collegare il centro del potere religioso con il luogo del potere civile: il Palazzo Senatorio. Durante la grande festa di San Giacomo la scala è illuminata con migliaia di lampade disposte ad arte per creare disegni di luce.

Scala Santa Maria del Monte Caltagirone - Scala Santa Maria del Monte (foto www.comune.caltagirone.ct.it)

Vizzini (CT), città natale di Giovanni Verga, merita una visita per la pregevole architettura della Chiesa Madre di San Gregorio, per la barocca Basilica San Giovanni Battista e la Chiesa di S. Lucia con il Convento dell SS. Annunziata. Il suo centro storico conserva un'atmosfera e un aspetto urbanistico intatto, dove si respira la stessa aria che respirarono i protagonisti di "Cavalleria Rusticana", "Mastro don Gesualdo", "Jeli il pastore" e di tutte le novelle verghiane.
Al margine meridionale dei Monti Iblei, ecco il paese di Chiaramonte Gulfi (RG), fondato da Manfredi Chiaramonte conte di Modica. Nel centro storico si trovano la Chiesa del Salvatore e la Chiesa matrica Santa Maria la Nova, mentre nei dintorni si trova il Santuario della Madonna delle Grazie.
Palazzaolo Acreide (SR), distrutta dal terremoto del 1693 rinacque nel Settecento con una serie di monumenti barocchi, quali chiese e palazzi civili e nobiliari. Ma il sito più interessante da visitare è l'altura dove si trovano gli Scavi di Akrai. La zona risale al VII secolo a.C. quando la città fu fondata dai Siracusani. Si possono visitare il Teatro, l'Agorà, due Latomie e i resti del Tempio di Afrodite.
Le gole a strapiombo che si uniscono alla confluenza dei fiumi Calcinara e Anapo racchiudono la Necropoli di Pantalica (SR). Qui era il cuore dell'antico regno di Hybla e le abitazioni e i templi erano scavati lungo le vertiginose pareti calcaree. Sconfitta dai Greci quando le colonie costiere divennero potenti, Pantalica riacquistò importanza durante il Medioevo, quando le invasioni arabe e le continue guerre spinsero le popolazioni costiere a cercare rifugio tra i suoi canyon. A questo periodo risalgono gli ipogei e i romitaggi, oltre ai resti di un insediamento detto "villaggio bizantino".

Le Grotte di Pantalica Le Grotte di Pantalica (foto Michele Veneziano)

Lentini (SR), ricostruita dopo il terremoto del 1693 nella valle di San Mauro, sulle ultime propaggini dei monti Iblei, ha un grazioso centro storico settecentesco. Ai margini del paese si trovano gli scavi dell'antica Leontinoi, città fondata intorno al 728 a.C. da coloni greci. Varie sono le cinta di mura che testimoniano delle combattute vicende storiche della città, e molte anche le necropoli che si incontrano all'interno del parco archeologico.

Agriturismo

Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!