Agriturismi in Sicilia - Isole Egadi - Ustica
Favignana, Levanzo, Marettimo - Isola di Ustica

Agriturismo sicilia
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

L'arcipelago delle Egadi, formato dalle isole di Favignana, Levanzo e Marettimo (più qualche isolotto e scoglio), si trova nel tratto di mare a nord-ovest di Marsala (TP). Tutta l'area marina attorno alle Egadi è riserva naturale. Le egadi si raggiungono in pochi minuti dal porto di Trapani, e grazie alle acque limpide e alle coste affascinanti, oltre al particolare richiamo della tonnara, sono diventate un'apprezzata meta turistica e balneare.
Favignana è formata da due zone pianeggiati separate da una dorsale montuosa. Al centro si trova il borgo di Favignana, ricostruito a metà del Seicento sui resti di un antico abitato medievale. Nel paese sono da visitare la Chiesa Matrice, le costruzioni che risalgono al periodo d'oro della Tonnara e il Villino Florio, struttura ottocentesca che ospita il municipio.
Levanzo, la più piccola dell'arcipelago, ha una natura più aspra e selvaggia, con alte coste sovrastate da un altopiano coltivato. Il porticciolo ed il piccolissimo paese di Cala Dogana sono posti in una insenatura naturale, a sud dell'isola. La Grotta del Genovese, raggiungibile sia dal mare che da terra, percorrendo per circa due ore un sentiero solitario, racchiude una serie di graffiti risalenti al neolitico e al paleolitico.
Marettimo colpisce per il suo paesaggio calcareo e vario, con molti sentieri che la percorrono fino al Monte Falcone (686 m). Ricca di suggestive grotte raggiungibili in barca - splendide quelle del Cammello, del Presepe e della Bombarda - Marettimo accoglie anche diverse specie endemiche, animali e vegetali. L'isola ospitò, nel forte di Punta Troia, una colonia penale borbonica; appena sopra il paese si scorgono le tracce del passaggio romano nell'isola e anche una piccola chiesa di epoca normanna.

Favignana Favignana con veduta di Levanzo (foto www.cifr.it)

Ustica, a circa 50 chilometri dalla costa siciliana, misura solamente 8,6 chilometri quadrati, ma il terreno lavico estremamente fertile fa favorito la coltivazione della vite, dei cereali e dei legumi. Le coste sono ripide e rocciose e la conformazione dell'isola e delle sue coste la rendono un luogo ideale per la pratica degli sport subacquei. Popolata fin dall'antichità da Fenici, Greci, Cartaginesi, Romani. Questi ultimi la rinominarono Ustica, dal latino ustum che significa bruciata, a causa delle sue rocce nere. Nel VI secolo vi si stabilì una comunità Benedettina, ma fu ben presto costretta a spostarsi a causa delle imminenti guerre fra cristiani ed arabi. Nel Medioevo fallirono dei tentativi di colonizzare l'isola a causa delle incursioni dei pirati barbareschi, che fecero dell'isola un proprio rifugio. Il paese di Ustica, sovrastato dalla mole di Capo Falconiera su cui venne eretto un fortino borbonico, è stato fondato alla metà del Settecento e ruota intorno a Piazza Umberto I su cui è eretta la Parrocchiale dalla bianca facciata coloniale. L'antica frequentazione dell'isola è testimoniata da vari siti degni di interesse, come il villaggio preistorico dei Faraglioni e le tombe puniche della Falconara, riutilizzate da Greci, Romani e Bizantini. Nel 1986 Ustica è diventata la prima riserva marina italiana. Da non perdere la Grotta Azzurra, che è una delle mete principali delle gite in barca a Ustica.

Ustica Ustica (foto www.istitutocomprensivoustica.it)

Agriturismo
Agriturismo Hibiscus

Agriturismo Hibiscus
L’azienda ha la sede principale in C.da Tramontana, dove si trovano l’agriturismo, il punto vendita e la cantina. Qui vengono coltivati una parte del vigneto, il frutteto e l’orto.

Tel. 091/8449179
Sito web: www.agriturismohibiscus.com
E-mail: [email protected]

Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!