Agriturismi in Veneto - Lago di Garda
Peschiera, Lazise, Bardolino, Garda, Malcesine

Agriturismo veneto
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Di un bellissimo azzurro intenso, incuneato tra le montagne come un fiordo, il più grande dei laghi italiani gode di un clima particolarmente favorevole. Le sue sponde sono coperte da una vegetazione mediterranea formata da vigneti, olivi, cedri, limoni, cipressi secolari. Apprezzato fin dall'antichità da artisti quali Catullo, Dante e Goethe, è oggi una delle principali mete turistiche italiane. La sponda veronese, chiamata Riviera degli Olivi, è dominata dalla mole del Monte Baldo, una catena di alture che separa il lago dalla valle dell'Adige. Al di là di questa valle, la Valpolicella offre più spunti per una gita, sia per visitare le numerose ville storiche sia per percorrere le famose Strade del Vino.
Partendo da sud, il primo paese che si incontra è Peschiera, già insediamento romano e forse il borgo che più degli altri ha conservato l'aspetto di città strategica dal punto di vista militare. Il nucleo storico si trova su un isolotto cinto da mura a pianta stellare. Rinforzate dagli Scaligeri, cui si deve anche la Rocca (1351), le mura furono modificate dai veneziani (1553-56) e completate nel XIX secolo dagli austriaci. Oltre alla settecentesca parrocchiale di San Martino, e, a due chilometri dal paese, il santuario della Madonna del Frassino (XVI sec.), con affreschi rinascimentali.
Famosa cittadina portuale romana, ma abitata fin dall'Età del Bronzo, Lazise divenne un'importante base militare e commerciale sotto gli Scaligeri e i veneziani. Una cinta di mura quasi intatta è collegata a sud al castello scaligero a cinque torri e dalle difese merlate (XI-XIV sec.) e circonda il pittoresco impianto dell'antico borgo, attraversato da stretti vicoli, oggi brulicanti di locali e negozi. Suggestivo anche il porticciolo, a un lato del quale si ergono la chiesa romanica di S. Nicolò (XI sec.) con resti di affreschi di scuola giottesca e l'elegante Dogana Veneta (XVI sec.) dal bel portico, che oggi ospita esposizioni.

Castello di Lazise Castello di Lazise (foto Cruz)

Le due punte di Cornicello e Mirabello, fra cui si distende il centro storico di Bardolino, ne fanno un porto naturale che fu centro palafitticolo e accampamento romano. Nel paese sorgono le chiese medievali di San Zeno e di San Severo.

Campagna di Bardolino Campagna nei pressi di Bardolino (foto www.agriturismocastellani.com)

Garda si trova al centro di un piccolo golfo ed è una delle località più importanti del lago. Al centro storico, raccolto intorno al porto, si accede dalla Torre dell'Orologio. Fra gli edifici più importanti si segnalano il Palazzo del Capitano (XV sec.), costruzione aperta a loggia che fungeva da darsena a Palazzo Carlotti, e la chiesa di Santa Maria Maggiore (XVIII sec.) contigua a un chiostro del XV secolo.
Torri del Benaco, situata al centro della Riviera degli Olivi, da sempre scalo di importanza fondamentale fra Riva e Garda, conserva della Castrum Turrium romana la tipica struttura a maglia regolare e il basamento di due torri superstiti. La costruzione del Castello ad opera degli Scaligeri (XIV sec.) confermò Torri nella sua plurisecolare funzione di borgo-fortezza.
Tra i paesi più affascinanti del Garda, Malcesine è situata in un tratto impervio della costa. Il Castello Scaligero (XII-XIII sec.) ospita il Museo di storia naturale del Garda e del monte Baldo. Tra i vicoli e le volte dell'antico borgo, si incontrano la Parrocchiale e il Palazzo dei Capitani, in stile gotico veneziano. Alle spalle di Malcesine, il Monte Baldo (2218 m), la cui vetta si raggiunge con una nuovissima funivia con cabine girevoli.

Agriturismo
Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!