Agriturismi in Lombardia - Pavia e il Pavese
Pavia, Certosa di Pavia, Vidigulfo, Villanterio, Belgioioso

Agriturismo lombardia
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Pavia è caratterizzata da un impianto urbanistico di origine romana che si è mantenuto quasi inalterato nei secoli. Gli isolati sventramenti non hanno sconvolto il carattere sette-ottocentesco della città, crosta visibile lentamente stratificatasi sopra un'ossatura edilizia essenzialmente medievale. Sparsi in una trama omogenea, spiccano episodi di grande valore monumentale: gli imponenti complessi ecclesiastici di epoca medievale, gli edifici pubblici e religiosi dell'epoca signorile, i collegi del Cinquecento; se la vicenda di capitale dei regni barbarici non è più percepibile, importanti testimonianze provengono dai secoli che videro lo sviluppo e l'affermazione del Comune e il suo successivo assorbimento entro il dominio milanese. Da vedere nel centro storico, cinto fino a tutto il sec. XIX dalle mura cinquecentesche: il Castello Visconteo che ospita i musei civici, la chiesa di S. Pietro in Ciel d'Oro, la chiesa di S. Maria del Carmine, l'ex monastero di S. Felice, il Seminario Vescovile, l'ex Torre Civica, il Duomo, progettato dal Bramante, l'ex monastero di S. Maiolo, la Basilica di S. Michele, il complesso degli edifici universitari e tanti altri. Il Ponte Coperto, tra il borgo e la città, da cui si gode una bella vista, è un manufatto moderno che riprende un'analoga realizzazione di età viscontea.

Pavia - Ponte Coperto Pavia - Ponte Coperto

Il Pavese, porzione nord-orientale della provincia delimitata dal corso del Ticino e del Po, ha condiviso le vicende politiche del capoluogo dall'età comunale. Anche se il paesaggio mantiene caratteri di continuità con l'area milanese, gli insediamenti si dispongono lungo un ventaglio di arterie convergenti sul Pavia, a testimonianza di un consolidato rapporto di subordinazione economica e politica. Con l'eccezione della collina di San Colombano, spartita con il Lodigiano, il Pavese si presenta come un tavolato uniformemente pianeggiante, che vide la prevalenza delle grandi proprietà fondiarie, spartite tra i signori feudali e i numerosi complessi monastici di Pavia; furono questi ordini, fin dai sec. XI e XII, a iniziare una sistematica opera di bonifica del territorio, disboscando, irrigimentando le acque e introducendo, quasi ovunque, colture foraggere legate al sistema della marcita. Con le bonifiche proseguite nel '300-'400 e perfezionate nel '700, il paesaggio venne ad assumere quell'assetto rigorosamente ripartito da filari e da canali, che ancora oggi - pur in presenza di fenomeni quali la disseminazione edilizia, la diversificazione delle colture, l'intensificazione della risaia e l'abbattimento di alberature - ne connota il carattere. Gli elementi d'interesse paesistico si concentrano lungo le fasce fluviali e specialmente lungo le sponde del Ticino, tutelate dall'omonimo Parco lombardo.
A nord di Pavia, a circa 5 km dal capoluogo, si trova uno dei più conosciuti monumenti italiani: la Certosa di Pavia. Eretta per volere di Gian Galeazzo Visconti, che la destinò a mausoleo della propria famiglia, fu iniziata nel 1396 e conclusa nel 1542. Per lungo arco di tempo della sua costruzione ha esercitato un profondo influsso sull'arte lombarda (di cui è, fra l'altro, significativo documento del passaggio dalla cultura tardogotica a quella rinascimentale e manieristica) e, più in generale, sull'arte dell'Italia settentrionale.

Certosa di Pavia Certosa di Pavia (foto Svetlana Lazebnik)

Vidigulfo è un borgo di remota origine, cui dà carattere la presenza di due architetture trecentesche: la parrocchiale di S. Maria Nascente, dalla facciata a capanna, con rosone, due monofore archiacute e cinque pinnacoli di coronamento; il castello dei Landriani, costruzione quadrangolare con accesso turrito.
Villanterio è un borgo rurale posto sulle sponde del Lambro Meridionale.Del primitivo assetto fortificato conserva, inglobate nel Municipio, parti di un castello del sec. XIV, con tracce di decorazione originaria nell'interno. La fronteggiante villa Meriggi è del sec. XVIII. Interessante il tombone di Villanterio, opera idraulica del '700 realizzata per regolare il flusso di due rogge che qui si intersecano. Belgioioso, grosso centro agricolo, fu fortificato nel sec. XIV da Galeazzo II Visconti e infeudato nel 1431 ai Barbiano, che lo tennero definitivamente dal 1536. Il Castello è uno dei più notevoli monumenti della zona e abbina i caratteri di una dimora signorile del '700 a quelli di una fortezza medievale.

Agriturismo
Agriturismo Cascina Marzana

Agriturismo Cascina Marzana
Alle porte di Pavia, sulla statale per Lodi, immersa nel verde del Parco del Ticino, si trova questa tipica cascina Lombarda, con i suoi 27 ettari di terreno coltivato a riso, mais e grano.

Tel. +39 0382 483029
Sito web: www.cascinamarzana.it
E-mail: [email protected]

Agriturismo in Italia

Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!