Agriturismi in Toscana - Colline Metallifere
Massa Marittima, San Galgano

Agriturismo toscana
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a info@agraria.org

Situata nel cuore delle Colline Metallifere, dalle quali un tempo si estraevano piombo, rame e argento, Massa Marittima, nonostante il suo passato industriale, è una vivace cittadina con pregevoli esempi di architettura romanica, circondata all’interno dai boschi tipici della macchia mediterranea e aperto alle campagna verso il mare. La cattedrale romanica è dedicata a San Cerbone, un santo del VI secolo la cui storia è illustrata nell’architrave del portale. Nel Museo Archeologico, ospitato nel Palazzo del Podestà, sono esposti reperti che vanno dal paleolitico all’epoca romana. Nel Museo d’Arte Sacra, che si trova nel Convento di San Pietro all’Orto, si possono ammirare esempi di arte religiosa provenienti da chiese e basiliche locali. Il Museo della Miniera è stato realizzato in un’antica cava di travertino, dalla quale sono state ricavate tre gallerie usate come rifugio durante la seconda guerra mondiale. Rappresenta una realistica riproduzione della vita e del lavoro all’interno della miniera, testimonianza di un’attività che per secoli è stata la fonte economica principale dell’intera zona delle Colline Metallifere.

Campanile di Massa Marittima Massa Marittima dall'alto (foto www.massamarittima.info)

Nel territorio di Massa Marittima è ricco di tipicità enogastronomiche, prodotte spesso con metodi tradizionali da numerose aziende agricole. Tra i prodotti che sono divenuti tipici dei sapori locali ci sono l’olio extra-vergine di oliva, i vini Monteregio DOC, le carni maremmane, il miele ed una ricca scelta di dolci tipici della tradizione massetana.
Ad est delle Colline Metallifere, in provincia di Siena, si trova San Galgano, uno dei luoghi più suggestivi della Toscana. Le rovine dell’abbazia cistercense sorgono in un fitto bosco e, nonostante la lontananza, meritano una visita per la bellezza dei dintorni e la maestosità dell’edificio.

San Galgano L'abbazia di San Galgano (foto www.sangalgano.org)

Iniziata nel 1218, l’abbazia in stile gotico – fatto piuttosto inconsueto in Toscana – riflette le origini francesi dei monaci che la progettarono e costruirono. L’ordine cistercense rifiutava il contatto con la civiltà e divideva la vita fra la preghiera e il lavoro, portando a pascolare le greggi sulle colline circostanti. A dispetto della regola della povertà, i monaci divennero molto ricchi con la vendita della lana; tuttavia, verso la metà del XIV secolo l’abbazia, malamente amministrata, cadde in rovina. Alla fine del XIV secolo, John Hawkwood la saccheggiò e nel 1397 era rimasto a occuparla soltanto l’abate. Nel 1652 l’abbazia fu disciolta. Rimasti vuoti per molti anni, il chiostro e gli altri edifici monastici adiacenti alla chiesa sono adesso sottoposti al restauro per l’ordine delle monache olivetane. Su una collina detta Monte Siepi sovrastante l’abbazia sorge la chiesetta di San Galgano, a forma di alveare, costruita sul sito dell’eremo di San Galgano che nel 1185, pochi anni dopo la sua morte, avvenuta nel 1181. La spada del santo è infilata in una pietra proprio all’interno dell’oratorio circolare. Le pareti in pietra della cappella laterale sono ricoperte da affreschi con Scene della vita di San Galgano, opera di Ambrogio Lorenzetti (1344).

La spada nella roccia La spada nella roccia di San Galgano: una leggenda che diventa realtà (foto www.windoweb.it)

La leggenda narra che Galgano nacque nel 1148 da nobile famiglia. Divenne cavaliere coraggioso e dissoluto ma, accortosi dell’inutilità della sua vita, si rivolse a Dio e rinunciò ai beni materiali. Quando tentò di spezzare la spada contro la roccia, a simbolo del suo rifiuto della guerra, il ferro venne inghiottito dalla pietra, segno che Galgano interpretò come divino. Costruì allora una capanna sul luogo dell’attuale chiesetta di Monte Siepi e qui morì. Nel 1185 papa Urbano III lo dichiarò santo e lo portò ad esempio per tutti i cavalieri cristiani.

Agriturismo
Agriturismo Montebamboli

Agriturismo Montebamboli
Il Borgo di Montebamboli, centro della omonima tenuta, e' una frazione di Massa Marittima, nota citta' d'arte della Toscana e gemma medievale della Maremma.

Tel. 0566.910046
Sito web: www.montebamboli.it
E-mail: info@montebamboli.it

Agriturismo Il Poggiarello

Agriturismo Il Poggiarello
Adagiato su una collina di fronte a Siena, sono a disposizione degli ospiti appartamenti e camere con bagno e tutto intorno i generosi panorami della Toscana.

Tel. +39 0577 347264
Sito web: www.agriturismoilpoggiarello.com
E-mail: info@agriturismoilpoggiarello.com

Agriturismo La Ciava

Agriturismo La Ciava
A Chiusdino (vicinanze loc. Palazzetto), tra la cittą di Siena e il mare nel territorio incontaminato della Val di Merse e delle colline metallifere, a pochi chilometri dalla bellissima abbazia di San Galgano.

Sito web: Agriturismo La Ciava
E-mail: antonio.andriolo@gmail.com

Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!