Agriturismi in Toscana - Da Montecatini a Pistoia
Montecatini Terme, Monsummano Terme, Pistoia, Prato

Agriturismo toscana
Gestisci un agriturismo e vorresti comparire in questa pagina? Scrivi a [email protected]

Di tutte le stazioni termali della Toscana, Montecatini è la più interessante. Ha giardini bellissimi e l’architettura degli stabilimenti è particolarmente raffinata. Tutti furono edificati in corrispondenza di una sorgente, le cui acque sono state incanalate in fontane e piscine, per cui i visitatori possono berle o fare i bagni. Inoltre viene offerta una vasta gamma di trattamenti estetici. Sebbene la maggior parte degli edifici termali risalga agli anni Venti e Trenta, fu il granduca Leopoldo a incoraggiare lo sviluppo di Montecatini nel XVIII secolo. Le Terme Leopoldine del 1775 furono ristrutturate nel 1925 a foggia di tempio classico dedicato a Esculapio, il dio romano della medicina. Bellissime le Terme Tettuccio 1925-28), con piscine circolari rivestite di marmi, fontane e sale di musica decorate da piastrelle art nouveau raffiguranti languide ninfe marine. Le Terme Torretta, così chiamate dalla finta torre medievale, sono rinomate per i concerti che si tengono all’ora del tè, e le Terme Tamerici hanno curatissimi giardini.
Una tipica escursione da Montecatini Terme è quella che, tramite funicolare, a piedi o in auto, porta a Montecatini Alto, l’antico villaggio fortificato che domina la Valdinievole. Sulla piazza si affacciano negozi di antichità e ristoranti. La cinta muraria di Montecatini Alto fu in gran parte distrutta nel 1554 dall'esercito fiorentino; l'unica traccia ancora visibile é la Porta di Borgo. Nelle vicinanze si trova la Chiesa (XII secolo) e il Monastero delle Benedettine di S. Maria a Ripa (XV-XVI secolo).

Montecatini Alto (foto www.agraria.org)

Nella stazione termale di Grotta Giusti a Monsummano Terme (4 km da Montecatini) si possono fare inalazioni solforose nelle grotte adiacenti. Sul colle roccioso che domina il paese si trova Monsummano Alto, l’antico villaggio con i resti dell’antico castello e l’antica chiesa di San Nicolao (XI secolo).
A meno di trenta chilometri da Montecatini si trova l’antica città di Pistoia, fondata dai Romani nel II secolo a.C. Particolarmente ricca di pregevoli monumenti romanici e rinascimentali (in particolare chiese), può vantare una delle più suggestive piazze d’Italia. La medievale piazza del Duomo è dominata dalla cattedrale di San Zeno e dal suo massiccio campanile, costruito intorno al XII secolo come torre difensiva. La facciata marmorea costituisce un bell’esempio di romanico pisano. L’interno è ricco di monumenti funerari. Proprio accanto al Duomo, nell’elegante Palazzo Vescovile, vi è il Museo di San Zeno. Nel piano interrato si trovano i resti di antichi edifici romani, mentre ai piani superiori vi sono reliquiari, crocifissi e calici, opere di artisti locali dei secoli XIII e XV. Dall’altro lato della piazza vi è il Palazzo del Comune, sede del Museo Civico. Da visitare anche il centro Marino Marini, con disegni e sculture dell’artista pistoiese del XX secolo, la Cappella del Tau, la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas, del XII secolo, e le chiese di Sant’Andrea e San Bartolomeo in Pantano, risalente al 760, cob un bel pulpito scolpito nel 1250 da Guido da Como.
Proseguendo in direzione di Firenze, troviamo Prato, una delle città manifatturiere più importanti d’Italia. Il centro storico è ricco di chiese e monumenti. I più importanti sono il Duomo, che conserva una preziosa reliquia (il Cingolo della Vergine), Palazzo Datini, il Castello dell’Imperatore e il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci.

Duomo di Pistoia Duomo di Pistoia (foto www.fototoscana.it)

Agriturismo
Agriturismo in Italia
Cerca nel sito

Scopri la Filiera Corta di Agraria.org!